fbpx

Coronavirus, i numeri reali delle vittime secondo L’Eco di Bergamo: 4.500 in un mese.

Le vittime della Bergamasca per coronavirus sono più del doppio rispetto a quelle ufficiali.
É il risultato di un’indagine de L’Eco di Bergamo e di InTwig sui dati dell’anagrafe nei comuni orobici. “In Bergamasca 4.500 decessi in un mese”, scrive il quotidiano locale che ha considerato i certificati di morte in cui si legge “solo” polmonite interstiziale. Un conto ben lontano, dunque, da quello ufficiale che parla di 2.060 vittime da Covid-19.
“A Bergamo morti 7 volte più di altri anni” -Già nei giorni scorsi la rivelazione di dati ufficiali falsati nei conteggi era stata pubblicata da L’Eco di Bergamo. Nel rapporto  già si faceva riferimento a numeri “impressionanti” che raccontano una situazione molto più drammatica di quella fotografata dai numeri ufficiali.

continua a leggere

 

Indietro