Reggio Emilia. Funerali 4.0: la rivoluzione digitale nelle camere ardenti.

Le cerimonie funebri sono riti che difficilmente presentano qualcosa di innovativo. Sempre uguali a sé stesse, sembrano già rappresentare l’eternità del “dopo”: esposizione in camera ardente, processione, eventuale rito religioso… In questi passaggi i cambiamenti avvengono dopo decenni: certo, al carro funebre trainato dai cavalli oggi si sono sostituite lussuose auto di prestigio opportunamente modificate, al classico cero con la fiamma “vera” una luce a led. Nessun concetto veramente nuovo, insomma. A Reggio Emilia, le Onoranze Funebri Croce Verde introdurranno a breve un nuovo prodotto che promette addirittura di dare una sorta di eternità a tutti noi: il filmato (postumo) della nostra vita.
Il prodotto si chiama “ememories” come la Società produttrice e sta per “electronic memories”, memorie elettroniche: si tratta di una serie di video prodotti da registi in cui verranno montati momenti della vita del caro estinto grazie a semplici foto fornite dalla famiglia o da amici. Il risultato finale sarà un filmato di poco superiore ai due minuti che “girerà” in camera ardente su un dispositivo appositamente progettato: i presenti potranno scaricarlo tramite un codice QR sul proprio telefonino e rivederlo ogni volta che lo vorranno. Andrea Zambonini, presidente di Ememories: “l’idea mi è venuta da due fonti molto diverse. La prima è l’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Master, che ha ispirato anche De Andrè: ogni morto si racconta da sé. La seconda è la letteratura di esperienze pre-mortem dove quasi sempre è presente la descrizione di una sorta di film della propria vita che passa velocemente davanti agli occhi. L’idea di fondo è di dare veramente a tutti la possibilità di lasciare un ricordo eterno di noi”. I filmati infatti rimarranno in un archivio digitale che ambisce a diventare, nel tempo, un immenso cimitero virtuale dove al posto di lapidi e statiche foto ci saranno immagini animate e vive a testimoniare il nostro passaggio sulla terra.
Stefano Bigliardi, Direttore delle Onoranze Funebri Croce Verde: “la nostra realtà, una delle più grandi in Italia, è da sempre attenta alle innovazioni presenti sul mercato, che purtroppo non sono così numerose. Ememories ci è piaciuta perché non esiste niente di simile. Il suo costo molto basso consente di essere particolarmente vicini alle famiglie, perché potranno avere (e lasciare) un ricordo del proprio caro che è allo stesso tempo vivo e più gradevole della classica foto ricordo. Il prodotto si integrerà particolarmente bene con la futura Casa Funeraria e le sue sale del commiato che andremo a realizzare in un prossimo futuro”.

Condividi
Indietro