fbpx

Coronavirus. Le Onoranze Funebri della Lia: “Nessuno ci ascolta, ci fermiamo”.

“La sicurezza dei cittadini è la priorità, anche a costo della sopravvivenza delle nostre aziende. Per le Imprese di Onoranze Funebri della provincia di Bergamo è arrivato il momento di fermarsi e tutelare così la vita e la salute dei cittadini”. È quanto si legge in una nota di Lia Bergamo (Liberi Imprenditori Associati).
“Nonostante gli appelli (inascoltati) dei giorni scorsi – si legge – l’assenza di un monitoraggio sanitario sugli operatori da parte delle autorità, e la difficoltà nell’approvvigionamento di dispositivi di protezione, continuano ad esporre la collettività, soprattutto anziani, malati e disabili, ad un enorme rischio di contagio. Nelle condizioni attuali, chi entra ed esce quotidianamente dalle strutture sanitarie e dalle abitazioni dei parenti dei defunti, diventa infatti non solo una facile preda, ma anche un veicolo perfetto per la diffusione del virus Covid-19.

continua a leggere

Indietro