Frosinone. Il cane fa da “chierichetto” al parroco.

Una storia incredibile, che ha suscitato grande meraviglia e ammirazione, arriva da Frosinone, capoluogo di provincia del Lazio. Proprio qui, nella Chiesa patronale di San Folco Pellegrino (precisamente a Santopadre), c’è un parroco che celebra la Santa Messa in compagnia di un chierichetto molto speciale: un cane. Il cagnolino, di color crema, da qualche mese, ogni domenica – in rigoroso silenzio ed immobile- accompagna Don Giuseppe Rizzo durante tutta la liturgia.
Al particolare “chierichetto” – molto fedele e silenzioso- tutta la comunità si è legata moltissimo: è diventato infatti una vera e propria mascotte, una presenza amica, immancabile oramai.
Ma facciamo un passo indietro. Era il giorno della festa del Santo Patrono a Santopadre, quando improvvisamente partono sia la musica, sia i fuochi d‘artificio, in tutto il paese.
A quel punto, il cagnolino, impaurito, inizia a vagare per il paese alla ricerca di un posto sicuro e tranquillo, dove poter rifugiarsi. Ha trovato aperte le porte del sacro luogo di culto, ed ha deciso quindi di entrarvi e di trovare così protezione e tranquillità solo all’interno della Casa del Signore.
Da quel giorno tra il parroco- che l’ha accolto con grande amore, da sempre, accanto a sé sull’altare- ed il caro amico Fido, è nata una vera e propria amicizia indissolubile, che non si riesce a spiegare con le parole.

guarda il video

Condividi
Indietro