fbpx
Pet

Storia di Fenix, il gatto rinato dalle sue ceneri.

Quando Fenix è stato portato alla clinica San Martino di Novara, le sue condizioni erano così gravi che la veterinaria non riusciva nemmeno a determinare il colore del suo pelo. Presentava ustioni su orecchie, collo, dorso e vicino agli occhi, segni di un possibile maltrattamento intenzionale. Tuttavia, grazie all’amore di una nuova famiglia e a cure costanti per otto mesi, Fenix è completamente guarito, risorgendo dalle sue ceneri come la mitica fenice. Oggi è un bellissimo gatto con occhi verdi e un irresistibile manto bianco.
La nuova padrona di Fenix è Teresa Toscano di Vercelli, così come Elisa Fassione, la veterinaria che ha accolto il gatto per la prima volta. Fenix è stato portato in clinica all’inizio dell’anno da una signora che lo aveva trovato in un cortile di un condominio a Novara.
Non si è mai capito perché fosse in quelle condizioni, ma Elisa ha sporto denuncia contro ignoti ai vigili urbani e ha iniziato a curare Fenix con flebo, esami del sangue, operazioni di chirurgia cutanea, antibiotici e antidolorifici. Fortunatamente, la pelle non era lesionata, permettendo così al pelo di ricrescere, anche se c’era il timore che fosse rimasto cieco.
“Non era abbattuto, anzi, faceva le fusa”, racconta Elisa. “Fin dall’inizio è stato un gatto bravo, si faceva disinfettare e mettere le creme senza problemi.
Ci sono gatti che devono essere sedati anche solo per una puntura, ma lui affrontava tutto con coraggio e tranquillità.”

Condividi
Indietro