fbpx
Pet

Così il pet estinto diventa diamante.

Trasformare le ceneri del fido estinto in un diamante o in un punto luce? Una moda che sta prendendo sempre più piede anche se a causa degli alti costi rimane ancora parecchio circoscritta. Di cosa parliamo? Parliamo della trasformazione delle ceneri del proprio pet estinto, sia esso un cane o un gatto, in un diamante grezzo o in un punto luce. Per quanto attiene il diamante grezzo, si tratta di un’operazione lunga che costa complessivamente poco meno di 20.000 euro, ma può salire e di parecchio in base alla grandezza del diamante. Per quanto riguarda il punto luce si arriva a spendere fino a 3.000 euro per la sua realizzazione. Ma oramai chi si occupa della cremazione di animali nella propria pubblicità propone la trasformazione delle ceneri del proprio amico a quattro zampe in ciondoli e pietre da portare incastrate al collo con le relative catenine con costi più contenuti. Ma eticamente come viene vista questa scelta relativa alla trasformazione delle ceneri del proprio cane o gatto estinto? Sulla questione intervengono gli animalisti dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente che in una nota stampa scrivono: “Si tratta di una decisione personale che rispettiamo pur non condividendola: il fatto che questo mercato si stia allargando desta qualche preoccupazione, non tanto per le scelte dei singoli, ma per il rischio che diventi una moda che porterebbe ad un possibile utilizzo su larga scala di questa pratica, di cui si hanno già segnali preoccupanti da diversi anni, per cui vengano utilizzate ceneri di cani o gatti all’insaputa dei loro proprietari per produrre gioielli sintetici poi rivenduti nei negozi specializzati in bigiotteria“.

Indietro