La bizzarra battaglia legale per l’eredità (e il cadavere) di Charles Manson.

Non sono ancora passati due mesi dalla morte di Charles Manson che già infuria la lotta per un’eredità che potrebbe garantire a chi ne guadagnerà il diritto migliaia di dollari di entrate. Il santone hippie condannato all’ergastolo come mandante di nove omicidi avvenuti a Los Angeles nel 1969, tra i quali quello dell’allora moglie di Roman Polanski, Sharon Tate, può contare su un nutrito stuolo di ammiratori, diffusi in tutto il mondo, alcuni dei quali sono pronti a sborsare cifre importanti per assicurarsi gli oggetti appartenuti al leader della “Family” durante decenni di detenzione, o i quadri da lui dipinti dietro le sbarre.

continua a leggere

264

Condividi
Indietro