fbpx

Papa Francesco a Lesbo: “Il Mediterraneo un freddo cimitero senza lapidi”.

Il Mediterraneo è un cimitero senza lapidi, fermiamo il naufragio di civiltà“. Così Papa Francesco parlando, a Lesbo, ai migranti del campo profughi dell’isola greca. “Prego Dio di ridestarci dalla dimenticanza per chi soffre, di scuoterci dall’individualismo che esclude, di svegliare i cuori sordi ai bisogni del prossimo. E prego anche l’uomo: il cinico disinteresse che con guanti di velluto condanna a morte chi sta ai margini“.
Papa Francesco è tornato al centro per i rifugiati di Lesbo, cinque anni dopo la sua prima visita. Ha percorso a piedi, salutando le persone e accarezzando i bambini, il tragitto dal cancello del centro al tendone, dove ha parlato a braccio i circa 200 persone raccolte ad ascoltarlo.

continua a leggere

Indietro