Usa. Un morto ogni 12 minuti a causa di eroina e pillole antidolorifiche.

Nessuno penserebbe mai di andare dal medico per una tendinite al polso, o un mal di schiena, e di ritrovarsi tossicodipendente. È andata così per Prince, Anna Nicole Smith, Heath Ledger, Dolores O’Riordan, Tom Petty e centinaia di migliaia di americani che alla fine ci hanno lasciato la pelle. Negli Stati Uniti sta accadendo dall’inizio degli anni Duemila: i medici prescrivono forti antidolorifici oppioidi per lenire infortuni, dolori cronici o post operatori. Questi farmaci provocano però una forte dipendenza: una volta che la ricetta scade si passa quindi al mercato nero, dove l’eroina costa molto meno (spesso anche un decimo) ed è più facile da trovare. L’unica differenza è che l’eroina è illegale, mentre i farmaci sono stati approvati dalla Federal Drug Administration.

continua a leggere

Condividi
Indietro