L’informatica è in lutto: è morto “Corby”, l’inventore della password.

Il mondo della sicurezza informatica ha perso venerdì scorso uno dei suoi fondatori e più importanti esponenti. Fernando Corbató “Corby”, considerato l’inventore della password nei computer, è deceduto all’età di 93 anni. Il ricercatore del MIT ha ideato il concetto di account utente quando ha realizzato il suo Compatibile Time-Sharing System, che consentiva a più persone di utilizzare contemporaneamente lo stesso computer.
Nel 2014 Corbató aveva dichiarato in un’intervista che all’epoca era necessario stabilire concetti come “compartimentalizzazione” e privacy di base, ma il sistema di account e password è stato fondamentale per lo sviluppo dell’informatica e di internet, dando forma ai primi sistemi rudimentali di sicurezza digitale. Corbató ha contribuito anche allo sviluppo di altri sistemi importanti nel mondo informatico: CTTS ha ridotto drasticamente i tempi di attesa rendendo la tecnologia più pratica, il sistema di time-sharing di Multics ha poi gettato le basi per sistema operativi futuri come Linux, con controlli per la privacy più capillari, file-system gerarchico e altre funzionalità che oggi sono date per scontate.
Corbató è stato anche di grande ispirazione per il MIT nel lancio del Project MAC, ovvero il precursore del Laboratory for Computer Science che poi si è fuso con il MIT Artificial Intelligence Lab creando il Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL). Quest’ultimo è ancora attivo, al suo interno lavorano 600 ricercatori circa ed è una fonte estremamente importante per lo sviluppo di molte tecniche di Intelligenza Artificiale che vedremo probabilmente diffondersi nel prossimo futuro.
Negli ultimi anni Corbató ha ammesso che internet ha reso “un incubo” l’uso della password e dei log-in, con l’intero settore che sta cercando di trovare un’alternativa più sicura e conveniente per la protezione da tentativi di scam, frodi e attacchi. Non c’è dubbio però sul fatto che uomini come Corbató siano stati fondamentali per lo sviluppo del mondo informatico così come lo conosciamo oggi.

fonte: hwupgrade.it

Tossani Risarcimenti Danni

Condividi
Indietro