Genova. Muore per il dolore 24 ore dopo la moglie: erano sposati da 66 anni.

Erano una coppia inseparabile da 67 anni. Tanto legati che quando lei è morta lui non ha retto il dolore e l’ha seguita 24 ore dopo, stroncato da un infarto. È la storia di Elsa Rossi e Ermete Vicedomini, due anziani di rispettivamente 97 e 92 anni. Il doppio funerale si è celebrato a Genova, dove i due hanno sempre abitato da quando si sono sposati. Elsa e Ermete si sono conosciuti a Genova nel 1952, quando lei è arrivata da Cava Manara, in provincia di Pavia, per dare una mano a una cugina che aveva rilevato un negozio. Si sarebbe dovuta trattenere circa un mese, ma poi ha conosciuto Ermete, che da quando l’ha vista non ha smesso di guardarla. Dopo un anno, nel 1953, i due si sono sposati. Il 25 dicembre del 1957, Elsa ha dato alla luce Daniela, la loro prima e unica figlia. È stata proprio Daniela a dire al papà che la mamma era volata in cielo. Ermete non ha detto una parola, ha solo pianto. “Gli avevo detto che, in caso di cattivo tempo, non sarebbe dovuto venire in chiesa per il funerale. Volevo evitare che si prendesse un malanno“, ha raccontato. L’uomo ha annuito, ma ha continuato a stare in silenzio. Il giorno dopo sembrava stare bene, ma intorno alle 14 la badante che lo accudiva lo ha visto con la testa china e ha capito che il suo cuore si era fermato. Il tentativo di rianimarlo è stato inutile. Ermete aveva già raggiunto la sua Elsa.

Condividi
Indietro