Novara. “Troppe bare e persone tristi vicino a casa”: i cittadini si rivolgono al tribunale.

Un gruppo di cittadini di Cameri, nel Novarese, ha deciso di rivolgersi al tribunale per un motivo ben preciso: un’agenzia di onoranze funebri ha aperto una sala del commiato proprio di fianco alla loro abitazione. Per questo motivo ogni giorno sono costretti a vedere persone triste, feretri e fiori. I cittadini hanno fatto un ricorso al Presidente della Repubblica, poi trasposto al Tar. Il Tar ha detto “No”: le emozioni non possono essere giudicate da un tribunale.

Condividi
Indietro