Umbria. Nuove disposizioni in materia di attività funerarie e cimiteriali.

La Terza Commissione Consiliare, presieduta da Attilio Solinas, ha avviato l’istruttoria sulla proposta di legge, di iniziativa dello stesso Solinas, riguardante “Disposizioni in materia di attività funerarie e cimiteriali”. “La normativa che regola le attività funerarie nella nostra regione è carente: consta di tre soli articoli all’interno del Testo Unico (legge regionale 11/2015) che non sono sufficienti a disciplinare la materia con modalità uniformi in tutto il territorio regionale. Si intende perciò intervenire sulle distorsioni concorrenziali in danno dei cittadini quando un operatore funebre svolge anche servizi di interesse pubblico, come la gestione dei cimiteri o delle camere mortuarie all’interno degli ospedali e delle aree cimiteriali, che può determinare situazioni di vantaggio competitivo a favore dell’impresa stessa, consentendole un accesso privilegiato alla clientela. Con ciò venendo incontro alle istanze provenienti dai congiunti delle persone decedute ai quali devono essere assicurate più idonee opportunità di curare adeguatamente e senza eccessive difficoltà l’ossequio e il commiato ai propri defunti”.

continua a leggere

Condividi
Indietro