Sri Lanka. Tornano le impiccagioni.

Lo Sri Lanka ha reclutato due boia mentre si prepara a eseguire quattro impiccagioni per reati di droga, le prime da 43 anni, quando entrò in vigore una moratoria della pena capitale, ora in scadenza. Lo riporta la Bbc.
Oltre 100 persone hanno risposto all’annuncio di lavoro pubblicato nel febbraio scorso. Per poter essere presi in considerazione si richiedevano prima di tutto un “forte carattere morale” e “forza mentale”. Tra gli altri requisiti: la nazionalità dello Sri Lanka, il sesso maschile ed un’età compresa tra i 18 e i 45 anni.
Media locali hanno riferito che hanno presentato la domanda, poi respinta, anche due cittadini americani ed una donna.
I due selezionati dovranno sottoporsi ad un addestramento di un paio di settimane.
L’ultimo boia in carica si è dimesso 5 anni fa dopo aver avuto un shock alla vista della forca. Un altro era stato assunto lo scorso anno ma non si è mai presentato.

fonte: ansa.it

Condividi
Indietro