Usa, morto il barbiere più vecchio del mondo: Anthony Mancinelli aveva 108 anni.

Arrivava al negozio di barbiere puntuale, sempre allo stesso orario, cinque giorni a settimana, otto ore al giorno, per tutta la vita.
Così ha vissuto Anthony Mancinelli, il barbiere più vecchio del mondo, scomparso pochi giorni fa, a 108 anni.
La sua storia raccontata dal New York Times, è straordinaria. Anthony era nato 2 marzo 1911, vicino a Napoli, arrivato per mare emigrando con la famiglia quando aveva 8 anni per raggiungere i parenti di Newburgh, appena a nord di Windsor. Aveva iniziato ad aiutare a bottega a 11 anni, a 12 sapeva muoversi con grazia, le forbici in mano, e così aveva lasciato la scuola per tagliare i capelli a tempo pieno.
I clienti facevano la fila fuori per passare dalle sue forbici, a New Windsor, una piccola cittadina a un’ora di macchina da New York. Molti arrivavano perfino da Manhattan per un suo taglio, come Ben Gazzara, l’attore.
Alla Casa Bianca c’era Warren Harding, un taglio di capelli costava 25 centesimi e lo stile era diverso. Le mode gli sono passate davanti impazienti e lui si è adattato ogni volta. Colli scoperti, zazzere e capelloni. “Ho tagliato ogni tipo di capelli”, ha raccontato al Nyt lo scorso anno, “capelli lunghi, capelli corti, qualunque stile: Shag, Buster Brown, frangia dritta, permanenti. Di alcuni clienti ho tagliato padre, nonno e bisnonno, quattro generazioni”.
Mancinelli ha preso una pausa solo per arruolarsi nell’esercito nella seconda guerra mondiale. Nel 2007 il Guinness World Records lo riconosce ufficialmente ‘barbiere più vecchio del mondo’ e la sua vita cambia. Diventa famoso, comincia ad andare ospite a trasmissioni, è intervistato. Ma sempre nelle pause di lavoro.
“Non ha mai preso una pausa in vita sua. Diceva ‘siete matti, volete che muoia?’. Non ha neanche mai preso una pillola”, ha raccontato Jane Dinezza, proprietaria del Fantastic Cuts a New Windsor, l’ultimo salone dove ha lavorato Mancinelli. “Verso la fine, la gente lo seguiva anche nel negozio di alimentari solo per chiedergli il segreto di una vita tanto lunga. E lui semplicemente, gli indicava Dio”.
È morto il 19 settembre nella sua casa di New Windsor. Il figlio, Bob, 82 anni, ha detto che la causa è stata un tumore alla mascella che l’aveva costretto suo malgrado a lasciare il negozio poche settimane prima. “Mio padre non conosceva il significato della parola riposo o l’idea di pensione”. Aveva tanti capelli, color neve, Anthony Mancinelli, era arrivato dall’Italia in cerca di un lavoro e di una vita, e quando li ha trovati, se li è tenuti stretti tra le mani, insieme alle forbici.

fonte: repubblica.it

Condividi
Indietro