Rovigo. Il cimitero ebraico è nel degrado.

Nella Giornata della memoria tutti si sono scordati del cimitero ebraico. L’antico camposanto della comunità ebraica rodigina, dietro la chiesa della Rotonda, è abbandonato a sé stesso. Dentro l’area cimiteriale l’erba cresce incolta. Da chissà quanto tempo. E ricopre tutto quanto: le lapidi e i cippi con le antiche iscrizioni funebri. Che risultano dunque in parte nascoste. Eppure, sarebbe bastata un po’ di attenzione. Se non altro, in occasione della Giornata in cui si ricordano le vittime della tragedia della Shoah. L’attenzione che ha avuto chi ha portato un mazzo di fiori, appoggiato all’ingresso del cimitero, proprio a due passi dalla lapide che ricorda gli ebrei polesani deportati nei campi di sterminio.

Condividi
Indietro