Milano. Bimbo di 10 anni veglia la madre morta per molte ore, poi chiede aiuto ai vicini: “Ha la faccia tutta nera”.

Un racconto straziante e una vicenda sconvolgente. A Milano un bambino di 10 anni ha vegliato per molte ore la madre morta, stesa sul divano e deceduta per un arresto cardiaco. In casa regnavano sporcizia e disordine. “Le parlavo, speravo si muovesse”: queste le parole del piccolo riportate dal Corriere della Sera. Ed è stato proprio il figlioletto, a un certo punto, ad andare a chiedere aiuto ai vicini: “La mamma ha la faccia tutta nera…”.
“Madre depressa e inconcludente, padre assente” – La donna era profondamente depressa e dal 2017 la vicenda era nota agli assistenti sociali. Quello stesso anno, infatti, a dicembre, come spiega il Corriere della Sera, la Procura del Tribunale per i minorenni chiede la limitazione della responsabilità genitoriale. La madre viene definita “trascurante, superficiale, inconcludente”, con “scarse risorse personali, malata” e che “rifiuta le poche offerte di lavoro o non riesce a tenere gli impieghi”. Il padre è descritto come uno che “non si è mai occupato del minore, è di fatto assente” e, in generale, “non vi è una rete parentale di riferimento”. Tanto che il bimbo stesso “presenta notevoli difficoltà scolastiche” e “ha bisogno di una valutazione neuropsichiatrica”.

continua a leggere

Condividi
Indietro