Novi Ligure. Lo cercavano da tre mesi: è stato trovato morto.

Appartiene a Francesco Dell’Aquila, 35 anni, il cadavere dell’uomo trovato impiccato all’interno dell’aeroporto di Novi Ligure. Il novese, nella notte tra il 16 e il 17 agosto, era uscito di casa senza avvertire nessuno, così i genitori con cui viveva avevano sporto denuncia ai carabinieri e rivolto un appello sui social. Alla base dell’allontanamento forse una delusione sentimentale. Ieri il ritrovamento: un operaio ha rinvenuto il corpo, in avanzato stato di decomposizione e irriconoscibile, nella fitta zona alberata dell’area. Accertata l’identità dell’uomo dai documenti e dal cellulare. Sul suicidio nessun dubbio: risalirebbe ad agosto.

Condividi
Indietro