Dramma Leicester. Precipita l’elicottero del proprietario.

L’elicottero di Vichai Srivaddhanaprabha, proprietario del Leicester City, si è schiantato fuori al King Power Stadium subito dopo il pareggio delle Foxes contro il West Ham. Il velivolo del 60enne thailandese, secondo testimoni oculari, sarebbe stato travolto dalle fiamme dopo essere caduto, immediatamente dopo il decollo dall’interno dell’impianto, nei pressi dello stadio, in un’area utilizzata come parcheggio per le auto del personale, vicino Filbert Way. Sembra che il velivolo abbia avuto un problema al motore che si sarebbe fermato avvitandosi su sé stesso prima di schiantarsi al suolo con un forte boato, trasformandosi in una grande palla di fuoco. A bordo sarebbero stati presenti (conferme arrivano da fonti vicine alla famiglia, secondo quanto riporta la Bbc) il proprietario e il figlio Aiyawatt, che secondo le prime ricostruzioni era invece rimasto a terra: i due sarebbero morti sul colpo, insieme ai due piloti. La notizia ha sconvolto la Gran Bretagna e la Thailandia. Kasper Schmeichel, il portiere di Leicester, è stato visto in lacrime fuori dallo stadio, mentre quando ancora non si sapeva con certezza l’entità della tragedia, Jamie Vardy, Harry Maguire e Ndidi Wilfred hanno affidato a Twitter le loro preghiere.

Condividi
Indietro