Milano. Quattordicenne si impicca al suo letto a castello: ipotesi del gioco “blackout” sul web.

Un ragazzino di 14 anni è stato trovato impiccato al letto a castello nella sua camera da letto di Milano lo scorso 6 settembre. Il terribile sospetto delle autorità è che Igor May, che era un arrampicatore agonistico, abbia utilizzato la corda da roccia per prendere parte a un macabro gioco del web chiamato “blackout”, dove i ragazzi vengono spinti a privarsi dell’ossigeno. Analizzando i computer e lo smartphone di Igor gli investigatori hanno scoperto che si era collegato spesso a siti web dove si parla del macabro gioco. Una pratica che consiste, appunto, nel privarsi dell’aria per periodi sempre più lunghi fino a svenire per poi riprendere conoscenza. Gli investigatori proseguono nelle indagini e intanto la famiglia di Igor ha deciso di diffondere il suo nome e ha diffuso un appello rivolto ai genitori degli adolescenti affinché siano loro il più possibile vicini.

Condividi
Indietro