Rinascita Scott, nella retata di Gratteri per una tangente di 80 euro.

Frode alla pubblica amministrazione per aver realizzato un loculo «con mattoni forati anziché pieni» nel cimitero di Bivona, frazione di Vibo Valentia. Il tutto del valore di 80 euro. È l’accusa contro Filippo Polistena, titolare di un’impresa di pompe funebri di Mirandola, nella provincia di Modena, indagato per aver procurato un danno erariale di 80 euro, appunto, al Comune di Vibo.

continua a leggere

 

Condividi
Indietro