Crotone. Palloncini neri ai funerali dell’imprenditore.

Palloncini neri liberati in cielo in segno di lutto. È stato uno dei momenti più toccanti dei funerali, svoltisi nella Cattedrale di Crotone, di Massimo Marrelli, l’imprenditore 59enne morto insieme a tre suoi dipendenti nell’incidente sul lavoro accaduto ad Isola Capo Rizzuto. “Grazie per averci insegnato a non mollare mai e ad inseguire i sogni. Grazie papà. Ti promettiamo che porteremo avanti il tuo sogno”, ha detto Doriana Marrelli, uno dei tre figli dell’imprenditore, prendendo la parola a conclusione del rito. “Sarai sempre vivo nei nostri pensieri e nel nostro agire quotidiano”. Ai funerali ha partecipato una grande folla, tra cui i 300 dipendenti dell’imprenditore. Il rito è stato officiato dal Vescovo di Lamezia Terme, monsignor Luigi Cantafora, amico della famiglia Marrelli: “Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio. Massimo ha giocato ruoli importantissimi e ci lascia un’eredità forte: andare avanti”.

Condividi
Indietro