fbpx

Roma. Saluti fascisti al funerale di Assunta Almirante.

Braccia tese per salutare la “camerata Assunta Almirante“. È finito con un saluto fascista il funerale della moglie di Giorgio Almirante, il fondatore del Msi. Sul sagrato della basilica di Santa Maria in Montesanto, la cosiddetta Chiesa degli Artisti in piazza del Popolo, donna Assunta è stata salutata al grido di “camerata“.
Mentre la bara è stata caricata sul carro funebre, decine di braccia tese si sono levate in alto. In chiesa per il funerale erano presenti molti politici: Giorgia Meloni, Ignazio La Russa, Maurizio Gasparri, Gianni Alemanno, Isabella Rauti, Gianfranco Rotondi, Nello Musumeci. Presenti anche i figli Marco, Leopoldo e Marianna De Medici, assente invece Giuliana per malattia.
Raffaela Stramandinoli, detta Assunta, era nata a Catanzaro, ma era diventata romana d’adozione. È morta a Roma lo scorso 26 aprile a 100 anni. Per decenni, anche dopo la morte di Almirante nel 1988, è stata la regina madre della destra italiana, dispensatrice di consigli, ma anche di pesanti critiche; sponsorizzò Gianfranco Fini alla guida del Msi, ma criticò la Svolta di Fiuggi del 1995 con la quale il Msi-Dn diventò in larga parte Alleanza Nazionale.

fonte: romatoday.it

Indietro