Crimea. Migliaia di persone ai funerali delle vittime della scuola.

Migliaia di persone hanno partecipato a Kerch, in Crimea, ai funerali di 17 delle 21 persone uccise mercoledì nell’istituto politecnico locale a colpi di fucile e dall’esplosione di un ordigno. Secondo le autorità russe, a sparare e a far esplodere la bomba è stato uno studente della scuola, il 18enne Vladislav Roslyakov, che si sarebbe tolto la vita dopo aver compiuto la strage. Il rito funebre è stato officiato da un imam e dal metropolita di Kerch. Tra le vittime vi erano infatti persone di fede sia cristiana che musulmana.

Condividi
Indietro