Bergamo. Funerali low cost: anche Federconsumatori dice sì.

Sta facendo discutere la decisione del Comune di Bergamo di sostenere l’attività di Bergamo Onoranze Funebri che ha imposto un limite sui prezzi delle esequie. Perché la vita costa sempre più cara, ma anche la morte non scherza. La lobby del “Caro Estinto” non si dà pace. La scorsa settimana la Feniof ha fatto conoscere la propria posizione attraverso una lettera di rimostranze. Perché tanto clamore? La Federazione si è mossa contro la scelta del Comune di sostenere l’attività svolta da Bergamo Onoranze Funebri che continuerà l’attività calmieratrice in tema di costi e di servizi legati alle onoranze funebri in quanto l’asta indetta dall’Amministrazione per affittarne la gestione ad una società esterna è andata deserta.

continua a leggere

Condividi
Indietro