Il funerale? Oggi va anche sui social.

L’imprese funebre più conosciuta al mondo è tutta italiana. E deve questa celebrità ai social network. Così in Abruzzo un’azienda a conduzione familiare ha deciso di presentarsi in rete. L’idea è di Giacomo Taffo, 28enne aquilano e da dieci anni al lavoro con il papà e lo zio. “Mio padre la vede ancora alla vecchia maniera, ma mi sono imposto. Questo approccio non convenzionale sul web ha portato la nostra pagina su Facebook a migliaia di fan e in tanti ci contattano anche da fuori regione”, racconta Giacomo, che nei giorni del Family Day ha fatto un post con tre tipi di coppie e un pay off che non lascia scampo ad equivoci: “Qualunque sia la tua famiglia c’è una cosa che ci renderà tutti uguali“.

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro