fbpx

Marche. La Spoon River del terrorismo: il muro delle 381 vittime degli anni di piombo.

Un muro lungo otto metri. Con incisi 381 nomi. Le vittime degli anni di piombo. La Spoon River italiana del terrorismo nasce a Staffolo, duemila anime in provincia di Ancona. L’idea è stata del sindaco, Sauro Ragni, che aveva diciotto anni quando si iscrisse alla Democrazia Cristiana: il mese dopo rapirono Aldo Moro. Ma Staffolo è anche il paese dell’appuntato Domenico Ricci, uno dei cinque agenti della scorta del presidente dc uccisi in via Fani. Anni fa, suo figlio, Giovanni Ricci, e il sindaco si sono incontrati. È nata una sintonia e quel seme di amicizia ha prodotto incontri con studenti e seminari di storia. A Staffolo sono venuti Agnese Moro, Manlio Milani, Miguel Gotor e molti altri. Poi due anni fa Ragni ha deciso di realizzare una cosa che finora non aveva fatto nessuno: far erigere un monumento ai martiri di quel buco nero del nostro Dopoguerra.

continua a leggere

Indietro