Eutanasia, Cappato: “Quasi 800 persone ci hanno chiesto di poter morire”.

“Quasi 800 persone si sono rivolte a Mina Welby e a me per chiedere di poter morire e avrebbero potuto prendere una decisione diversa se fossero state assistite da un medico, uno psichiatra, un assistente sociale”.
Lo ha detto Marco Cappato nella conferenza stampa per l’evento “Liberi fino alla fine” a Roma. “Questa lotta di libertà – ha aggiunto – una volta vinta ci potrà far alleare con coloro che oggi sembrano essere i più acerrimi nemici”.
Con molta probabilità sarà la Consulta la prima a tornare ad esprimersi sul tema del fine vita. Fallito ieri il tentativo della capigruppo del Senato di trovare un accordo per includere nel calendario dei lavori un dibattito sulle mozioni sul suicidio assistito, la Corte Costituzionale dovrebbe decidere di esprimersi sul cosiddetto “caso Cappato” il 24 settembre, quando si terrà l’udienza pubblica sulla punibilità dell’aiuto al suicidio.

continua a leggere

Condividi
Indietro