Atac. Il cimitero dei pulmini per disabili: 130 mezzi “dimenticati”.

Eccola lì, nell’ex deposito Atac anch’esso in disuso, la “vecchia” flotta di Doblò elettrici acquistata dalla municipalizzata ai trasporti per rinnovare e gestire il servizio di accompagnamento dei disabili, ma alla fine dismessa dopo appena sei anni di utilizzo, tra il 2007 ed il 2012 quando subentrò il privato. Problemi di tenuta della batteria, conferma oggi Atac, che annuncia anche “la cessione in tempi brevi tramite una procedura ad evidenza pubblica“. Dall’esterno del deposito nel cuore del quartiere San Paolo tutti questi “pulmini” – centotrenta tra Fiat Scudo e Doblò radunati al centro del piazzale, apparentemente in buone condizioni ma bianchi di polvere – si fanno notare. Un passante li ricorda “parcheggiati così dall’inizio dell’estate“, in realtà è passato molto più tempo. Atac acquista la flotta già dieci anni fa e tra il 2007 ed il 2012 i minibus elettrici vengono impiegati per gestire principalmente il trasporto dei disabili e in parte quello scolastico, ma appunto dopo sei anni cambia tutto.

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro