A San Felice sulle tracce del nonno eroe.

bertaMio nonno Earl Alfred Thompson ha donato la sua vita a 31 anni per liberare una piccola parte d’Italia chiamata San Felice sul Panaro. È giunto il momento di incontrarlo…”. Con questa missione speciale Bertha Channel, 40enne californiana di Huntington Beach, ha attraversato il mondo. Non immaginava di leggere una lapide a memoria dell’eroismo di suo nonno. Non immaginava di trovare Bindo Bellodi, l’uomo che suo nonno Alfred lo vide morire, durante un combattimento aereo per fare strada alla Liberazione. E non poteva certo immaginare che quell’uomo, oggi 90enne, avesse conservato non solo il lucido ricordo della battaglia, ma persino una delle ruote dell’aereo statunitense, per oltre 70 anni. Invece il destino ha messo in fila una storia che ha dell’incredibile e che fa dire a Bertha di avere versato lacrime di affetto e di orgoglio come non le era mai capitato: Bertha e Bindo si sono conosciuti mercoledì.

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro