La Germania perdona il boia della strage di Marzabotto

L’azione penale è “inammissibile” in quanto il suo stato di salute non gli consente in modo duraturo di sostenere un processo. Inoltre non è stato possibile dimostrare concretamente il suo ruolo nel reato che gli viene contestato. Con queste motivazioni la procura di Stoccarda ha archiviato le indagini contro Wilhelm Kusterer, il 94enne che era stato condannato all’ergastolo in Italia nel 2008 per l’eccidio di Marzabotto e l’anno scorso aveva ricevuto da una città tedesca una medaglia al merito, che aveva poi riconsegnato sull’onda delle polemiche.

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro