fbpx

Quando la sofferenza fa maturare il dialogo tra religioni.

In un viaggio lungo 34 anni, Vidas ha assistito gratuitamente oltre 30mila malati terminali a domicilio e nell’hospice, a Milano, Monza e in altri Comuni lombardi. Tanti i riti, le usanze, le fedi e le nazionalità incontrate in questo cammino. “La concretezza della sofferenza – spiega Giada Lonati, direttrice socio-sanitaria della onlus – è anche un’esperienza di dialogo interreligioso. L’universalità dell’uomo che soffre accomuna persone giunte alla fine della vita“. Sono le domande esistenziali, ma anche le paure e i dubbi.

continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro