fbpx

Una antica tomba rivela i segreti sulla élite egiziana di 4000 anni fa.

La bara, scoperta quest’anno nella necropoli di Qubbet el-Hawa, lungo il fiume Nilo nei pressi di Assuan, apparteneva ad una donna del posto, Sattjeni, figlia di un governatore, moglie di un altro e madre di altri due. Il corpo di Sattjeni è stato sepolto in due bare in legno di cedro importato dal Libano. Anche se quella esterna si era rovinata nei quasi 4.000 anni dalla morte di Sattjeni, la sua bara interna era in ottime condizioni. Sattjeni non era una appartenente alla famiglia reale, ma la sua famiglia era vicina ad essa e si praticava nell’attuazione di strategie per mantenere il potere governativo. Aveva sposato il vedovo di sua sorella, e la famiglia era stata associata alla divinità Khnum rappresentata da una testa di ariete.

continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro