Più di un secolo fa la prima strage di migranti (italiani) nel Mediterraneo. Quasi uguale a quelle di oggi.

Non si conosce il numero delle vittime del naufragio. I racconti dei superstiti hanno chiarito che sarà impossibile accertarlo perché  passeggeri si sono imbarcati in momenti diversi.  E quelli meno abbienti, che erano la maggioranza, hanno viaggiato chiusi nella stiva e sono rimasti imprigionati lì dentro: molti corpi non saranno mai recuperati. La reazione degli abitanti della costa è stata però straordinaria per generosità. Diverse famiglie hanno chiesto di adottare gli orfani …

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro