fbpx

La pena di morte divide i candidati Usa e diventa un tabù della sfida elettorale.

trumpPer me“, dice Donald Trump, “una cosa è certa: da presidente ordinerò l’immediata esecuzione di ogni condanna a morte per chi ha ucciso un agente di polizia”. È una dichiarazione impegnativa, perché il presidente degli Stati Uniti ha il potere di scorciare i tempi compresi tra sentenza ed esecuzione e la comunità nera l’ha prese male perché gli agenti ci rimettono la pelle quasi soltanto con i neri.

sandersBernie Sanders (il socialista che seguita a battere Hillary Clinton Stato dopo Stato. ma senza possibilità di farcela) è il primo candidato nella storia elettorale per la Casa Bianca apertamente contrario alla pena di morte.

clintonHillary Clinton sulla pena di morte fa il pesce in barile: “Credo che sia giusto applicarla in caso di crimini particolarmente efferati, ma non sono affatto d’accordo sul modo in cui viene eseguita in alcuni Stati“.

continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro