fbpx

Strade della morte per i ciclisti: Aurelia, Adriatica, …

bici_uomo-300x261

Strade più pericolose per i ciclisti: Aurelia, Adriatica, Padana, Emilia e Pontebbana. Solo nell’ultimo anno sono stati oltre 1.400 gli incidenti che hanno coinvolto i ciclisti: quarantanove di loro non ce l’hanno fatta. Ma anche per chi sopravvive spesso la vita cambia perché il trauma principale in una caduta dalla bici è cranico, con danni non di rado permanenti. E a ben poco serve il caschetto, spiega al Corriere della Sera la dottoressa Maria Grazia Bocci, del centro ad alta specializzazione del Policlinico Gemelli di Roma. Sul quotidiano milanese Margherita De Bac traccia la mappa delle strade più pericolose e, in base ai dati dell’Istat e dell’Automobile Club, è in grado persino di tracciare l’identikit del momento più pericoloso per i ciclisti italiani: il sabato e la domenica, tra le 10 e le 12, periodo maggio-ottobre, con un picco isolato in agosto. Gli orari e i mesi prediletti dagli appassionati della corsa che approfittano del tempo libero.

continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro