10 giugno 1918. La scomparsa di Arrigo Boito.

Arrigo_Boito_1Muore Arrigo Boito, poeta e compositore, noto soprattutto per i suoi libretti d’opera e, in particolare, per l’opera “Mefistofele”. Nel 1861, a Parigi, Boito conosce Rossini, Berlioz e Verdi per il quale scrive i versi dell’Inno delle Nazioni eseguito all’Esposizione Universale di Londra. Per Verdi Boito scrive anche i libretti dell’Otello e del Falstaff. Da giovane aveva iniziato a lavorare alla composizione della tragedia lirica “il Nerone”, grande affresco storico in cinque atti che verrà rappresentato la prima volta dopo la sua morte.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro