24 maggio 1974. La scomparsa di Duke Ellington.

Muore a Washington Duke Ellington, uno dei grandi protagonisti della musica Jazz americana. Direttore d’orchestra, pianista e compositore, suona nei locali della capitale statunitense prima spostarsi a New York alla fine degli anni ‘20 e farsi conoscere al famoso Cotton Club di Harlem. Accompagnato da musicisti di eccezione, tra il 1940 e il 1943 completa una straordinaria serie di incisioni che costituiscono uno dei vertici assoluti della musica del Novecento. Tra i tanti successi, Jack The Bear, Ko-Ko, Concerto For Cootie, Sepia Panorama, Cotton Tail, Harlem Air Shaft. A partire dal 1943 Ellington inizia a tenere ogni anno un concerto alla Carnegie Hall, tempio della musica colta, presentando ogni volta una nuova composizione. E proprio nel 1943 si esibisce con un’opera ispirata alla storia dell’integrazione razziale, dal titolo Black, Brown and Beige.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro