L’edizione più “internazionale” di Funermostra.

Funermostra sta vivendo la sua edizione più “internazionale” grazie alla presenza di espositori provenienti da 10 paesi e di buyer in arrivo da 31 nazioni. Per la prima volta ha avuto luogo in Spagna il Board di Fiat-Ifta, l’organizzazione internazionale che coordina le attività funerarie e che ha programmato per i propri associati un seminario sul futuro del comparto, con particolare riferimento ai mercati di Spagna, Cina, Stati Uniti e nel Regno Unito. Folto anche oggi il pubblico dei visitatori, in aumento rispetto alla stessa giornata della precedente edizione: non è quindi difficile prevedere che verranno abbondantemente superati i numeri record del 2015. Venerdì, ultimo giorno della rassegna, Nieves Concostrina e Joaquín Araujo annunceranno i nomi dei vincitori del concorso di arte urbana “Goodbye?” le cui opere potranno essere visitate fino a domenica presso il Palazzo delle Esposizioni di Valencia in una Mostra dedicata ai temi della vita e della morte.

Condividi
Indietro