La camera ardente di Umberto Veronesi: tanti in fila per l’ultimo saluto al professore.

Tante rose rosse e due corone di fiori circondano il feretro di Umberto Veronesi posizionato in Sala Alessi a Palazzo Marino. Sopra la bara di legno scuro è adagiato un cuscino di rose rosse. Il primo ad entrare nella camera ardente è stato il sindaco Giuseppe Sala con la fascia tricolore, accompagnato dal vice sindaco Anna Scavuzzo e dal presidente del consiglio comunale Lamberto Bertolè. Sala ha osservato qualche secondo di silenzio e poi è andato a salutare la famiglia dell’oncologo seduta alla destra del feretro. La camera ardente sarà aperta anche venerdì mattina dalle 8.30 fino alle 11, quando si terrà la commemorazione civile.

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro