Viterbo. La Confsal: “Inidoneità locali dei centralinisti di Belcolle”.

Come già segnalato in precedenza, la scrivente O.S. intende sollecitare le SS.LL. per avviare i dovuti accertamenti nell’ambito delle proprie competenze, al fine di verificare le condizioni di degrado in cui si trovano decine di lavoratori centralinisti dipendenti dell’Azienda NTA, nello svolgimento della propria attività lavorativa  presso i locali dedicati dell’ospedale di Belcolle. Detti locali, sono del tutto inadeguati dal punto di vista igienico ambientale e presentano un ricambio d’aria pressoché inesistente come pure, l’assenza di illuminazione naturale.

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro