fbpx

“Sentenza di morte”: se il killer si ispira a Dante.

libroUna bambina sfugge a un assassino seriale che le ha marchiato la schiena con un tatuaggio che ritrae scene dell’Inferno dantesco. Sabine, agente, aspirante detective, viene ammessa a un corso che “alleva” profiler che indaghino su casi di omicidi. Il professore si chiama Sneijder ed è tutto fuorché simpatico …

continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro