fbpx

Scandalo nelle camere mortuarie di Ivrea e Cuorgnè: in sedici rinviati a giudizio.

Rinvio a giudizio per i sedici indagati nel giro di mazzette scoperto dalla guardia di finanza, l’anno scorso, nelle camere mortuarie degli ospedali di Ivrea e Cuorgnè. Lo ha deciso il gup del tribunale eporediese che ha accolto la richiesta del procuratore Giuseppe Ferrando. Andranno tutti a processo i dipendenti dell’Asl e i titolari di diverse agenzie di pompe funebri del Canavese. Le accuse, a vario titolo, sono di corruzione, truffa e favoreggiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro