Ivrea. Mazzette in ospedale: “Tutti a processo”.

Il procuratore Giuseppe Ferrando ha chiesto che tutti i sedici imputati per il giro di mazzette nelle camere mortuarie degli ospedali di Ivrea e Cuorgnè siano processati. Giovedì pomeriggio, davanti al giudice dell’udienza preliminare Matteo Buffoni, Ferrando ha ricostruito la lunga inchiesta condotta della guardia di finanza che ha scoperchiato quella cattiva abitudine da parte di alcune imprese funebri di allungare mazzette ai dipendenti dell’Asl/To4. Azienda sanitaria che ieri si è costituita parte civile.

continua a leggere

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro