Vicenza. Morì investito: il Tribunale concede il risarcimento alla moglie e allʼamante.

Il 10 ottobre 2016 a Sarcedo, in provincia di Vicenza, Bruna Grolla investì con la sua automobile Mirco Rozzani, 39enne di Lugo Vicentino, che stava attraversando la strada insieme all’amica Arianna Gottardo. L’uomo morì 18 giorni dopi per i gravi traumi riportati a causa dell’incidente. Lo scorso 16 febbraio l’automobilista ha patteggiato un anno di reclusione per omicidio stradale, pena sospesa. Ma in Tribunale si sono presentate anche la moglie della vittima e l’amica-amante che era con lui quel giorno: entrambe hanno chiesto di costituirsi parte civile per chiedere i danni all’assicurazione dell’investitrice. La richiesta della moglie è stata ritenuta legittima, mentre quella di Arianna Gottardo ha scatenato un acceso dibattito perché non risulta da nessuna parte che la donna avesse una relazione stabile con Mirco Rozzani, che non era separato. Secondo il suo avvocato, invece, i due erano fidanzati da qualche mese, come risulta anche dai tabulati telefonici, e avevano progettato di comprare casa e di iniziare una convivenza. Dopo la camera di consiglio, il Tribunale ha deciso di condannare l’automobilista a pagare le spese legali sia della moglie sia dell’amica-amante.

Condividi
Indietro