È morto Francesco Saverio Borrelli. Ha guidato il pool di Mani Pulite a Milano.

È morto a Milano Francesco Saverio Borrelli, ex capo del pool Mani Pulite ai tempi in cui era Procuratore della Repubblica ed ex procuratore generale di Milano. Protagonista di una capitolo della storia d’Italia, per 47 anni ha indossato la toga, Borrelli si è spento in ospedale a 89 anni. Borrelli era nato a Napoli il 12 aprile 1930 ed è morto all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano dove era ricoverato da un circa un paio di settimane.
La camera ardente si aprirà “lunedì 22 luglio alle 09:30 nel Tribunale di Milano, nell’atrio di fronte all’Aula Magna”. Lo ha spiegato il procuratore generale di Milano, Roberto Alfonso.
L’ex magistrato lascia la moglie Maria Laura, i figli Andrea e Federica e quattro nipoti. Figlio e nipote di magistrati e a sua volta con un figlio magistrato, Borrelli, trasferitosi a Firenze, ha studiato al conservatorio (la musica, insieme alla montagna, è stata una delle sue passioni) e si era laureato in legge con una tesi su “Sentimento e sentenza”. Relatore fu Piero Calamandrei. Vinto il concorso nel 1955, è entrato in magistratura come giudice civile a Milano, nel palazzo dove il padre era la più alta carica.

continua a leggere

Tossani Risarcimenti Danni

Condividi
Indietro