Usa. La “pianta cadavere” che sboccia ogni 10 anni.

Sono state centinaia le persone che per un giorno hanno visitato il Tucson Botanical Garden per vedere la fioritura di Rosie, una delle piante più rare al mondo. È una Amorphophallus Titanum, comunamente conosciuta come “Pianta Cadavere”. Chiamata così perché i fiori emanano un odore poco gradevole, definito simile a quello della “carne in putrefazione”. Aspettando la fioritura di Rosie il Tucson Botanical Garden ha organizzato una diretta streaming durata diversi giorni e vista da circa 160.000 persone: la prima fioritura di queste piante avviene dopo 10 anni, le successive ogni 3-4 anni. Rosie non ha regalato ai visitatori un fiore puzzolente perché, secondo gli scienziati, è ancora troppo giovane.

Condividi
Indietro