Lutto nel mondo della cultura. É morto lo storico Giuseppe Galasso.

È morto nella sua casa di Pozzuoli, lo storico Giuseppe Galasso. Aveva compiuto 88 anni a novembre, ed era una delle firme più prestigiose del Corriere del Mezzogiorno e del Corriere della Sera. Giornalista, politico e professore universitario italiano, era nato a Napoli il 19 novembre 1929. Era attualmente docente di storia moderna all’università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Decine le sue pubblicazioni molte delle quali incentrate sulla storia del Mezzogiorno. È stato deputato della Repubblica e sottosegretario, dall’83 all’87 durante il governo Craxi, del Ministero dei Beni Culturali. Galasso ha dato dimensione europea agli studi sul meridionalismo, ha pubblicato studi fondamentali per la storia del Mezzogiorno e ha continuato la sua attività di ricerca incessantemente fino alla morte. Eclettico, arguto, sempre con uno sguardo lanciato oltre gli orizzonti scontati, Galasso è stato presidente della Biennale di Venezia e della società europea di cultura. Membro dell’Accademia dei Lincei, ha firmato moltissime pubblicazioni sulla storia dell’Italia meridionale, oltre che saggi su Benedetto Croce del quale ha curato la riedizione delle opere per Adelphi.

Condividi
Indietro