La popstar spagnola Joana Sainz Garcia uccisa da un fuoco dʼartificio.

Joana Sainz Garcia, un celebre popstar e ballerina spagnola, è morta la scorsa notte durante un concerto a causa dell’esplosione di un ordigno pirotecnico che era stato collocato sul palco per lo spettacolo.
A quanto riporta la BBC, la trentenne ha perso conoscenza ed è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Nuestra Señora de Sonsoles di Avila, dove non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso.
Joana Sainz si stava esibendo con la Super Hollywood Orchestra a Las Berlanas, vicino a Madrid, per la serata conclusiva di un festival cittadino. Sui social media sono circolate le immagini dell’incidente, nelle quali si vede la cantante crollare a terra priva di sensi.
A quanto riporta il quotidiano spagnolo “El Diario Montanes” un medico e un’infermiera, presenti tra il pubblico, sono immediatamente intervenuti ma i soccorsi si sono rivelati inutili.
La Sainz è stata trasportata in ospedale, dove hanno confermato il decesso.
Isidro Lopez, proprietario dell’agenzia Prones 1SL che segue il gruppo, ha dichiarato ai media locali che i fuochi pirotecnici sono stati usati nei precedenti spettacoli senza problemi e che la causa dell’incidente fatale sembrerebbe essere un difetto di fabbricazione dell’ordigno.
“Tutta la famiglia Prones, i partner, gli artisti, gli amici, i collaboratori sono molto tristi e costernati per la perdita della nostra collega e amica Joana Sainz”, si legge nel comunicato pubblicato sul profilo Facebook dell’agenzia.

guarda il video

 

Condividi
Indietro