Morto l’immobiliarista Salvatore Ligresti.

Si è spento Salvatore Ligresti, immobiliarista e imprenditore: aveva 86 anni ed era originario di Paternò, in Sicilia. Malato da tempo, era ricoverato al San Raffaele di Milano. Al centro di numerose vicende giudiziarie, è stato una figura di spicco nel mondo finanziario milanese. Ex membro del consiglio di amministrazione di UniCredit e Rcs, è stato presidente onorario di Premafin Finanziaria, Fondiaria-Sai, Milano Assicurazioni, Immobiliare Lombarda. Ha iniziato la propria attività a Milano come imprenditore immobiliare negli anni Ottanta. Poi si è impegnato nel settore finanziario con l’acquisizione della società di assicurazioni Fondiaria-Sai venduta a Unipol nel 2012 sull’orlo del crac, e di altre partecipazioni in società del salotto buono milanese (per questo soprannominato Mister 5%). Il Tribunale di Milano nel 2017 lo aveva condannato a cinque anni di carcere e 100 mila euro di multa nell’ambito del processo per la presunta manipolazione del mercato sui titoli Premafin. Nel 2013 era stato arrestato insieme ai figli nell’ambito dell’inchiesta su Fonsai.

Condividi
Indietro